Cortili Aperti

Lecce – 27 maggio 2018 (a cura di ADSI Puglia)

“Chiunque riesca a mantenere viva la capacità di vedere la bellezza nelle piccole cose non sarà mai infelice.” 

(RINALDO SIDOLI)

Cortili Aperti

In questa splendida occasione dei “Cortili aperti”, il centro storico di Lecce con i suoi meravigliosi palazzi aperti per l’occasione diventa festoso, fiorito, pieno di arte, musica e …visitatori.

Si tratta di una bellezza antica e insieme attualissima di questa città. Lecce, infatti, in questa giornata si fa luogo condiviso per chiunque voglia goderne. Il merito dell’Associazione Dimore Storiche Italiane sezione Puglia, presieduta da Giuseppe Seracca Guerrieri, che da 24 anni a questa parte promuove questa giornata di bellezza (e di autoconsapevolezza, in fondo), in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce e tutti i privati, le scuole, le associazioni che accolgono questo richiamo per regalare a tutti i visitatori un momento di grande meraviglia: la vista dei giardini dei palazzi privati aperti a tutti, almeno per un giorno.

Il 27 maggio i visitatori scopriranno  anche storia, curiosità e bellezza di Palazzo Bozzi Corso, storica dimora del XVIII all’ombra della Basilica di Santa Croce (oggi restituita al suo massimo splendore con 10 luxury suite), il museo diffuso Mama Fiermonte e della Fiermontina urban resort, nato dal recupero architettonico di un rudere del ‘600 nel cuore del centro storico di Lecce. Tre luoghi legati alla storia familiare e artistica dei suoi protagonisti, che ha inizio nei primi del Novecento e si dipana tra l’Europa e l’America, dalla musa Antonia Fiermonte al grande boxer Enzo Fiermonte, per arrivare ai giorni nostri con i nipoti Giacomo-Fouad Filali e Antonia Iasmina Filali, che riscoprono le proprie radici, ricostruiscono il proprio passato ed intraprendono una nuova avventura nella terra dei loro avi. Un vero e proprio percorso nella storia e nella bellezza architettonica di Lecce fra sculture, giardini segreti e un déjeuner sur l’herbe. Si comincia da Palazzo Bozzi Corso (ore 10.30), presentato nella sua nuova veste in anteprima per il pubblico di Cortili Aperti, dove arte, comfort e design discorrono tra loro armoniosamente, com’è nello stile di casa Fiermonte. Si apriranno il magnifico cortile dell’ingresso e il giardino segreto, per celebrare il territorio e la sua massima espressione artistica, la pietra, con le installazioni e le sculture di uno degli artisti più rappresentativi dell’arte contemporanea ed internazionale, il leccese Renzo Buttazzo. Ospite d’eccezione la musicista, violinista e attrice H.E.R. protagonista di un vero e proprio matinée itinerante attraverso le tre location.

A pochi passi dal palazzo, tra i vicoli più pittoreschi del centro storico, ecco un’altra sorpresa: l’apertura al pubblico del “Mama Fiermonte” (Museo Arte Moderna Antonia Fiermonte) che ospiterà parte della collezione di arte moderna della capostipite Antonia (dalle ore 11.30). Un vero e proprio laboratorio creativo, trait d’union tra “La Fiermontina urban resort” e il restituito “Palazzo Bozzi Corso”, un museo diffuso con i più bei capolavori della collezione d’arte moderna di Antonia Fiermonte, insieme a opere scultoree e pittoriche dei protagonisti della storia artistica della famiglia: René Letouneur e Jacques Zwobada, due tra i più illustri scultori francesi del ‘900. Parteciperà l’artista neozelandese Victoria Kolless, rappresentativa di un sentire contemporaneo ed innovativo per tecniche, linguaggi e materiali utilizzati, che presenterà la sua installazione “Depicting me”.

A chiudere il percorso, “La Fiermontina urban resort” (dalle ore 9.30): ad accogliere gli ospiti in questo luogo ameno abbarbicato sulle antiche mura della città una grande agorà, un souk contemporaneo con artigiani moderni e materiali antichi e il “giardino delle meraviglie” che propone un déjeuner sur l’herbe surreale e futurista. Gli ospiti, che accederanno in numero di 20 per volta, saranno invitati a degustare insolite preparazioni e golosità, con ingredienti del territorio tra tradizione e innovazione. Un tuffo nel food design di nuovissima generazione per un’indimenticabile esperienza sensoriale.

Codividi su: